Uno strano amore.

DSC_1040

*Fotografia di Michele Lischi

 

Si svegliò piangendo perché

aveva fatto un bel sogno

e qualcuno aveva urlato di colpo

ma dov’era il futuro.

 

Riusciva a ricordare stralci di futuro

nel passato

in alcuni correlativi oggettivi

da cui si era salvata, per ora,

solo perché li aveva visti in mano ad altri,

la siringa, la ventiquattrore, la vera nuziale,

la tessera del Partito, il libro di preghiere,

e peggio di tutti,

lo specchio.

 

Difendere le proprie ragioni era una recita,

così svilente

– non sentiva più il bisogno di dimostrare niente.

Eppure c’era uno strano amore anche

nei colpi inferti con rabbia e freddezza,

un amore di incertezza,

un difficile dono,

una complessa

richiesta di perdono.

 

E chi sono

io

per non perdonare

io che sono stata perdonata?

È un oceano il pianto,

un appiglio la risata.

 

Soffocare, mi sta riuscendo bene.

Muovermi con addosso le catene.

Sprofondare in me stessa,

un baratro senza fondo,

arrampicarmi,

fare ritorno,

sbucare sulla futile superficie

con nuova forza, con cicatrici nuove,

con un’ulteriore

conoscenza dell’amore,

con un senso migliore.

 

Poi cadremo di nuovo.

Metteremo tutto in dubbio.

Lo distruggeremo e ricostruiremo

secondo nuovi parametri,

gli stessi di sempre.

 

Sono forte, così forte.

Sono una roccia in un deserto giordano

e un fiume gelato in Bielorussia

sono un flamenco in una notte spagnola

sono un ballo mondano al palazzo del conte

sono un romanzo

sono una punizione

sono un bacio

sono una malattia

sono la verità

sono l’opinione

sono la ragione

sono la follia.

 

 

Annick Emdin

Annick Emdin

Annick Emdin, nata a Pisa il 14 Dicembre 1991, è laureata in Discipline dello Spettacolo, drammaturga e regista teatrale (‘Matrioska’ -2011, ‘Bambole Usate’ 2012, 'Medea' 2014), autrice di racconti per la collana Demian (Il Foglio Letterario) e del romanzo ‘Lividi’ edito da Edizioni Anordest.
Annick Emdin

Latest posts by Annick Emdin (see all)

Lascia un commento!

Annick Emdin

Annick Emdin

Annick Emdin, nata a Pisa il 14 Dicembre 1991, è laureata in Discipline dello Spettacolo, drammaturga e regista teatrale (‘Matrioska’ -2011, ‘Bambole Usate’ 2012, 'Medea' 2014), autrice di racconti per la collana Demian (Il Foglio Letterario) e del romanzo ‘Lividi’ edito da Edizioni Anordest.

Ti è piaciuto? Lascia un commento!

error: Content is protected !!