Sale

 

 

Né fulmine, né acqua.
Non disseta,
Non sazia,
Né percuote.
Vederti è sale.
Su di una lettiga aspetto che tu cada
Sulle ferite infette,
Aspetto che tu quieto cauterizzi,
Spietato ma guaritore.
Il tuo ricordo malato.
Invece come sale ferisci,
Ma non guarisci.
Riapri, ma non ricuci.
Chirurgo masochista,
Piango mentre strazi,
Strazi mentre piango.
Uccidimi,
Ti prego.

Federica Ulivieri

Federica Ulivieri

È nata nel lontano 13 settembre 1989 usando il primo vagito come un lamento, e da quel momento non ha più smesso di lamentarsi. Studia Storia Contemporanea a Pisa dove ha già conseguito la triennale; ogni tanto, allo scopo di allentare l'ansietà che la vita offre, scrive.
Federica Ulivieri

Latest posts by Federica Ulivieri (see all)

Lascia un commento!

Federica Ulivieri

Federica Ulivieri

È nata nel lontano 13 settembre 1989 usando il primo vagito come un lamento, e da quel momento non ha più smesso di lamentarsi. Studia Storia Contemporanea a Pisa dove ha già conseguito la triennale; ogni tanto, allo scopo di allentare l'ansietà che la vita offre, scrive.

error: Content is protected !!