Omicidi contemporanei

Polvere e umiliazione. No, non mi riferisco alla guerra, non quella tra popoli per lo meno. È il frutto della comunicazione, del tanto cercato e agognato confronto.

Il desiderio incontenibile di voler gridare per strada, a chiunque, quel che si pensa, l’argomentazione non cogitata, la totale mancanza di analisi dei discorsi altrui e dei propri.

Io ho paura di chi parla, ho paura a parlare. A parlare in senso stretto, non a scrivere, non ad esprimermi. Ho paura dell’atto, perché richiede una prontezza d’azione che non ho, è un’azione eroica che si fa carico di controllare troppe variabili, al fine di vincere la discussione.

Il tono della voce, la gestualità,  i muscoli facciali, coordinati al meglio per essere incisivi, per annientare le argomentazioni dell’altro, per sovrastarlo. Il buon oratore, in quanto venditore, non deve aver per forza ragione, di base, ma ti deve distruggere per averla.

La parola detta ferisce, perché scagliata con la rabbia di chi vuole tagliare il traguardo il più veloce possibile. Quella scritta ti dà il tempo di ragionare ed ottenere la tua porzione di verità -se meritata- non ti affida alle infami fauci del pubblico ludibrio.

Il futurismo è tornato in altre forme, Bum Bam Bum ora è il suono che fanno le tue parole sferzanti e affilate, sebbene approssimative, sul mio discorso lento. Quindi stupido, per chi non sa aspettare, per chi vuole lo spettacolo immediato, le urla, gli applausi.

 

Io ci provo a parlare, la voce mi si rompe e non sono poi così sicura. Il vostro impeto mi confonde, allora taccio. E continuo a tacere, perché ormai sono stupida.

 

Federica Ulivieri

Federica Ulivieri

È nata nel lontano 13 settembre 1989 usando il primo vagito come un lamento, e da quel momento non ha più smesso di lamentarsi. Studia Storia Contemporanea a Pisa dove ha già conseguito la triennale; ogni tanto, allo scopo di allentare l'ansietà che la vita offre, scrive.
Federica Ulivieri

Latest posts by Federica Ulivieri (see all)

Lascia un commento!

Federica Ulivieri

Federica Ulivieri

È nata nel lontano 13 settembre 1989 usando il primo vagito come un lamento, e da quel momento non ha più smesso di lamentarsi. Studia Storia Contemporanea a Pisa dove ha già conseguito la triennale; ogni tanto, allo scopo di allentare l'ansietà che la vita offre, scrive.

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: