Le magnifiche ghiotte e progressiste

Rece_4Le recensioni impossibili (4)

I barbari non hanno mai pagato il pedaggio autostradale
Bruno Vespa, Giunti Editore, prefazione dei Planet Funk, 890 pag.

Emozionante excursus storico dei principali passaggi della storia dell’umanità. Importantissima la descrizione del fallimento dell’età del ferro a causa dei prezzi della benzina troppo alti. Emozionante la descrizione dell’epidemia di facebook all’epoca della rivoluzione francese, che causò l’invenzione della ghigliottina.

“Eppur si droga”
Libro-Intervista Lapo Elkann su Galileo Galilei, Edizioni “Il Mulino”

Il noto intellettuale organico e apprezzato automobilista ci illustra la sua visione storica, in chiave critica, della figura del grande scienziato, proponendo un aggiornamento della teoria della caduta dei gravi, secondo la quale se un grave cade su una Ferrari personalizzata, farla riparare costa molto di più che se si fosse trattato di una Multipla. Forti rivelazioni sulla sua esperienza al CERN di Ginevra si sovrappongono in questo capolavoro autobiografico a racconti di cene e festini esagitati con Francesco Amadori e Francesco Salvi.

L’arte di non irritare il prossimo
Sottotitolo: Un invito a trattenere la calma
Renato Brunetta, Panorama Libri, 16 €, 56 pag.
Un goffo tentativo di libro educativo per invitare a rispettare le opinioni del prossimo e cercare sempre una pacata risoluzione dei conflitti interpersonali. In realtà il libro contiene offese indicibili alle madri dei lettori ignari, per le quali l’autore vive adesso sotto scorta. Imperdibile la prefazione di Maurizio Belpietro, con raffinatissimi sillogismi e supercazzole.

Argh!

Argh!

Argh! nasce quasi trent'anni fa circa, esclamando di gioia. Si avvicina al mondo dell'umorismo e della cultura alta (videogiochi, fumetti, butadiene) fin da subito, facendo particolare attenzione ai misteri della scienza e della tecnica. Dopo la visione graditissima di tutte le stagioni di Quark e Superquark, decide di diventare ingegnere e occuparsi di energia, fingendo agli occhi dei meno esperti di capirci anche qualcosa, fare della ricerca e anche del volontariato. Si accorge che avvicinandosi al microfono di Radiocicletta la sua voce viene magicamente diffusa attraverso il web. Ne approfitta per veicolare messaggi di pace e boiate stratosferiche, deviandone una parte su Battibit.
Argh!

Lascia un commento!

Argh!

Argh!

Argh! nasce quasi trent'anni fa circa, esclamando di gioia. Si avvicina al mondo dell'umorismo e della cultura alta (videogiochi, fumetti, butadiene) fin da subito, facendo particolare attenzione ai misteri della scienza e della tecnica. Dopo la visione graditissima di tutte le stagioni di Quark e Superquark, decide di diventare ingegnere e occuparsi di energia, fingendo agli occhi dei meno esperti di capirci anche qualcosa, fare della ricerca e anche del volontariato. Si accorge che avvicinandosi al microfono di Radiocicletta la sua voce viene magicamente diffusa attraverso il web. Ne approfitta per veicolare messaggi di pace e boiate stratosferiche, deviandone una parte su Battibit.

Ti è piaciuto? Lascia un commento!

error: Content is protected !!