La sera.

 

Mi prendo la libertà di pubblicare una poesia di mio padre, Michele Emdin, perché mi ha commosso. Un pensiero a tutti i medici che lottano ogni giorno e ogni notte.

10420227_10203229221396057_8483551497919006020_n

*Illustrazione di Ilya Shebunov

LA SERA

La sera

Accartocciamo

Le nostre delusioni

Cuciamo

Le ferite

Del giorno

Col filo delle

Risa dei bimbi

Dell’amore dei

Nostri amori.

 

La mattina

Fari accesi

Sul selciato

Delle strade

Cielo scuro

Si schiarisce

Nell’aurora.

Parole intorno

Al caffè, la

Divisa

Poi in corsia,

In ambulatorio.

 

Si riforma

La brigata

A dipanar

Dolori

A carezzare

Anime

A preparare

Diagnosi

Curare cuori

Col nostro cuore.

 

La notte

In silenziosa attesa

Di una pausa nel battito

A sorvegliare

Sonni quieti

O agitati

 

Guardiani di storie

Lontane

Strozzate

Dalle malattie

Uomini e donne

Che mettono nelle

Nostre mani

Le loro.

 

Batte il tamburino

Ogni giorno

La marcia

Ogni notte

Più veloce

Più lento.

 

Anche nelle nostre stanze

Avvertiamo il vento

Sul volto, il sole

E la pioggia.

Ogni giorno

Avanti

 

A duellare col dolore, la morte

Prendendoli per mano

Scherzandoci sopra,

Ogni giorno avanti

A celebrare la vita.

 

MICHELE EMDIN

Annick Emdin

Annick Emdin

Annick Emdin, nata a Pisa il 14 Dicembre 1991, è laureata in Discipline dello Spettacolo, drammaturga e regista teatrale (‘Matrioska’ -2011, ‘Bambole Usate’ 2012, 'Medea' 2014), autrice di racconti per la collana Demian (Il Foglio Letterario) e del romanzo ‘Lividi’ edito da Edizioni Anordest.
Annick Emdin

Latest posts by Annick Emdin (see all)

Lascia un commento!

Annick Emdin

Annick Emdin

Annick Emdin, nata a Pisa il 14 Dicembre 1991, è laureata in Discipline dello Spettacolo, drammaturga e regista teatrale (‘Matrioska’ -2011, ‘Bambole Usate’ 2012, 'Medea' 2014), autrice di racconti per la collana Demian (Il Foglio Letterario) e del romanzo ‘Lividi’ edito da Edizioni Anordest.

Ti è piaciuto? Lascia un commento!

error: Content is protected !!