Io,te e tutti quelli che conosciamo.

_MG_2670

Che io mi vesta o resti nudo
il sole domani
sorgerà lo stesso

Che io mi accasci piegato
sulle mie budella e la mia anima
o sia come una marea montante
di parole che vi sboccino
un’improvvisa primavera
tra le costole e la gola,
sollevando gli umori
ad un metro dal torpido
dove l’aria si può respirare
ancora

domani il sole
sorgerà lo stesso

Che io vi abbandoni
al vostro rincorrersi senza senso,
al valore relativo del vostro
baciarvi e odiarvi
e ancora una volta da capo
dividervi agli opposti
di emozioni imitate,
alla loro sguaiata rappresentazione
all’eccesso recitate
perché mai conosciute
o approfondite davvero.

Per distinguervi a aumentarvi di valore
vi accapiglierete per la ragione
e il diritto di parola

ecco sì, se io vi abbandonassi
in mezzo al fracasso
delle vostre faccende dove compaio
solo perchè mi sforzo di entrarci
non si udrebbe alcuna porta sbattere
e nessun istinto
o senso o refuso o premonizione
in quel momento
coglierà nessuno di voi

a chiedersi per caso chi sia uscito
o quand’è che io vi abbia fatto mai differenza

socialcosi

Gabriele Neri

Fondatore di Battibit nell'aprile 2013. Sono uno storico di formazione, scrittore di saggi e racconti brevi. Nella vita mi occupo di lavoro e disoccupati, compositore occasionale.
socialcosi

Lascia un commento!

Gabriele Neri

Fondatore di Battibit nell'aprile 2013. Sono uno storico di formazione, scrittore di saggi e racconti brevi. Nella vita mi occupo di lavoro e disoccupati, compositore occasionale.

error: Content is protected !!