Di Battista e Di Maio. Poliziotto Buono, poliziotto cattivo

Entrambi “Di” qualcosa, tutti e due dei 5 stelle. Due stelle su cinque, tipo un film di Adam Sandler. Uno sta negli hotel a 5 stelle, l’altro fa l’amico del popolo con la stella a cinque punte ma il padre è un fascista esattamente come lo è stato Di Maio da “giovane”.

Uno fa il pezzo grosso della Camera, l’altro fa il pesce piccolo con il Che in camera, ma pur sempre il primo che fa la mossa e indirizza il banco di merluzzi. Più che dell’immunità parlamentare, in questi anni si sono avvalsi dell’immunità alle purghe di Grillo. Sempre illesi.

Di Maio, con quell’aria cerebrolesa da uno che sarebbe potuto tranquillamente finire in Forza Italia, è il vicepresidente della Camera.

E’ la democrazia cristiana interna.

Serve a far dire ai grillini che prima votavano a destra: quella è una persona seria.

Capello corto che suggerisce una calvizie prima o poi, sguardo da sbirro, istituzionale, sorriso di plastica.

Sembra un politico fatto e finito, vecchio e unto ma ha solo 31 anni, la cadenza robotica: è stato il primo ad avere l’autorizzazione ad andare da Bruno Vespa quando è caduto il divieto di Beppe sull’andare in TV. Quando interrotto o contraddetto nei dibattiti non si inceppa mai ma non sa leggere le e-mail.

Di Maio si fa vedere ma non si può vedere.

Per diventare una delle cinque stelle ha vinto le “parlamentarie” grilline con ben 189 preferenze tra gli iscritti di tutto il partito nazionale.

Se dovessero mai rappresentare qualcosa Di Maio è quello da mandare avanti per primo: sa farsi il nodo alla cravatta.

Il suo compito è quello di fare il tagliatore di teste, silurare i Pizzarotti. La mano ferma del codice interno.

Di Battista, con quell’aria da uno che ha appena finto di vedere Zeitgeist su Youtube con 10 anni di ritardo.

Uno che sarebbe potuto finire tranquillamente con la Meloni se fosse andato più d’accordo col padre fascista.

Però fa la stella rossa tra le 5 del movimento.

Serve a far dire ai grillini che prima votavano a sinistra: eh però quello lì dice le cose come stanno.

Capello scarruffato e barbetta, sguardo passionale tipo Stefano Accorsi, terzomondista da ebook (venduti sul sito di Grillo).

Memorabile “L’Enel e il popolo Maya”, Maya scomparsi come civiltà nel XVI secolo.

E’ la risposta a Robberto Saviano del movimento, ma non si conosce la domanda. Coi suoi viaggi in Sud America per denunciare la cocaina raccontati sugli ebook venduti sul sito di Grillo.

Ha solo 39 anni ma sembra un Bertinotti fatto e finito, quello che si converte al cattolicesimo rinnegando il comunismo.

Ma Dibba non può rinnegarlo non essendolo, mentre invece si scorda di rinnegare il fascismo che gli appartenne da giovane.

Di Battista si fa vedere ma non si può vedere.

Lui sta in mezzo alla gente, è drammatico e accorato: parla alla gente come si può rivolgere all’Italia un film di Checco Zalone quando si fa serio.

Se dovessero mai rappresentare qualcosa, Di Battista sarebbe quello da mandare per spiegare alla base che il Movimento al Governo non sta facendo le stesse cose del PD.
Il suo compito è quello di fare il moltiplicatore nel discorso “uno vale uno”. Nel senso che lui vale uno, tu non sei comunque nessuno.
Di Battista e Di Maio, uno porta voti da destra e l’altro da sinistra, perché la destra e la sinistra non esistono più.
Uno ti guarda e ti fa brutto, l’altro ti guarda e ti fa bello.
Se scegliete di Maio scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia. Oppure scegliete qualcos’altro, Di Battista.
Di Maio e Di Battista, sono comunque Di Grillo: poliziotto buono e poliziotto cattivo.

socialcosi

Gabriele Neri

Fondatore di Battibit nell'aprile 2013. Sono uno storico di formazione, scrittore di saggi e racconti brevi. Nella vita mi occupo di lavoro e disoccupati, compositore occasionale.
socialcosi

Lascia un commento!

Gabriele Neri

Fondatore di Battibit nell'aprile 2013. Sono uno storico di formazione, scrittore di saggi e racconti brevi. Nella vita mi occupo di lavoro e disoccupati, compositore occasionale.

error: Content is protected !!