Captain Toad: La Wii U a caccia di Tesori

SI_WiiU_CaptainToadTreasureTracker

Tra le console di ultima generazione la Wii U è quella che ha avuto qualche problemino di salute. Ma nel corso dell’ultimo anno la Nintendo è riuscita a piazzare 3/4 titoli che hanno risollevato le vendite in maniera considerevole (si parla di +400% nell’ultimo trimestre).

Captain Toad Treasure Tracker, uscito in Europa il 9 gennaio, non ha venduto certo come Smash Bros o Mario Kart 8, ma è sicuramente un titolo che porta in sé il DNA, lo spirito della Nintendo.

Spin-off, letteralmente, di Super Mario 3D World, indubbiamente uno dei migliori giochi usciti per Wii U, Captain Toad è il primo gioco con protagonista il buon vecchio compriMario Toad.

Già in Super Mario 3D World del 2013 era possibile, a partire dal mondo 1, giocare alcuni livelli speciali con protagonista l’eroe fungino, con le medesime modalità viste in questo nuovo titolo.

I livelli di Mario 3D World dedicati a Captain Toad già nel 2013
I livelli di Mario 3D World dedicati a Captain Toad già nel 2013

Segno che la Nintendo progettava da molto Cap.Toad e intendeva sfruttare l’impianto 3D creato già a partire da Mario 3D Land per 3DS del 2011.

E in effetti questo Capitan Toad è ambientato interamente in quel nuovo mondo 3D, con annessi e connessi nemici e ambientazioni già note: dagli shy-guy, alle piante piranha, a interi livelli richiamati come il treno stella. Di più: per i possessori del gioco “padre” è possibile giocare alcuni livelli bonus di Super Mario 3D World dal punto di vista di Toad.

Captain Toad si sbatte a cercare i tesori, gli altri Toad si scaccolano sotto un albero
Captain Toad si sbatte a cercare i tesori, gli altri Toad si scaccolano sotto un albero

Un Toad molto diverso da come lo conosciamo. Per i più longevi giocatori Nintendo la memoria va a Super Mario 2 del vecchio Nes, anno 1988. In quel gioco il personaggio si rivela per la prima volta ed è giocabile, delineando le caratteristiche che rivedremo nelle apparizioni successive: velocissimo ma con uno scarso salto.

la prima volta di toad!
la prima volta di toad nel 1988!

In Captain Toad: Treasure Tracker, il funghetto compare in una variante tutta nuova: gravato dal peso di uno zainetto da esploratore pieno di tesori, Toad corre pochissimo e addirittura non salta proprio. E per difendersi dai nemici può disseppellire delle rape, presenti nei livelli, da tirare in testa ai nemici. Una citazione diretta proprio da Super Mario 2!

Che lo Sforzo sia con te
Che lo Sforzo sia con te

Questi apparenti limiti mobili di Toad in realtà sono la fortuna di questo primo titolo 2015 della Nintendo. Un puzzle game accessibile ai bambini più piccoli e agli adulti in cerca di relax davanti alla console. I livelli sono come quelli presentati come extra in Mario 3D World: vere e proprie mini scatole che attraverso il touch pad della Wii U possiamo ruotare di visuale ed esplorare in ogni lato e dettaglio. Per cui la componente logica assume molta più importanza, abolendo la frenesia, la rapidità di esecuzione del gioco da cui è tratto questo spinoff.

Si ok la Tattica nel Puzzle game, però corri Forrest, quando serve
Si ok la Tattica nel Puzzle game, però corri Forrest, quando serve

Accompagnati dal tema musicale di Toad, annunciato già 2 anni fa – e dai tanti temi associati agli specifici livelli riarrangiati per l’occasione – si parte ad esplorare il libro delle avventure di Toad, suddiviso in vari capitoli composti da mini mappe 3D via via più complesse e grandi.

Non è ovviamente Peach ad essere rapita in apertura ma la compagna-esploratrice Toadette.

Ogni mappa culmina con la conquista delle stelle, obiettivo primario e 3 diamanti. Più l’obiettivo secondario che aggiunge una sfida extra per i giocatori più bravi.

stars

Il sistema delle vite è differente dai giochi di Mario: ad ogni mappa le monetine raccolte si azzerano, per cui sarà necessario riuscire a raccoglierne 100 in un solo livello, dove possibile, per conquistare l’ambito 1-Up.

L’ausilio del touch pad della Wii U non si limita solo a scovare nuove angolazioni per svelare i tesori nascosti: toccando potremmo bloccare i nemici, rompere alcuni blocchi, far muovere ostacoli sulla mappa, svelare segreti. Non solo: alcuni livelli ci permetteranno di sparare, mirando con il touch pad, le rape in corsa da un vagoncino.

E ricordatevi di accendere o spegnere la torcia sulla testa di Toad!

Wii U è alla ricerca di nuovi colpacci di mercato e Captain Toad probabilmente non sarà quello che scalerarà le classifiche. Ma a dispetto della sua natura puzzle-game a uso e consumo dei cultori del genere è esattamente quel titolo che sa riassumere in sé tutto quello che un caro vecchio appassionato dei giochi Nintendo e di Mario in particolare si aspetta!

socialcosi

Gabriele Neri

Fondatore di Battibit nell'aprile 2013. Sono uno storico di formazione, scrittore di saggi e racconti brevi. Nella vita mi occupo di lavoro e disoccupati, compositore occasionale.
socialcosi

Lascia un commento!

Gabriele Neri

Fondatore di Battibit nell'aprile 2013. Sono uno storico di formazione, scrittore di saggi e racconti brevi. Nella vita mi occupo di lavoro e disoccupati, compositore occasionale.

Ti è piaciuto? Lascia un commento!

error: Content is protected !!