Ballata per un amore infranto

 

Un ubriaco, con l’ultimo filo di voce rimasto,

canta una ballata per un amore infranto.

Per le strade gelate, nella luce d’un lampione,

nel vento vortica la sua canzone.

 

Si regge appena in piedi, si appoggia alla parete,

vorrebbe ancora bere, ancora ha sete.

Grattano le unghie il fondo del muro,

dura è la vita, l’inverno è duro.

 

Ma l’amore è leggero, canta per le strade vuote,

Rose le tue labbra, pesche le gote.

Ma l’amore è leggero, canta e piange,

rose le labbra, pesche le guance.

 

 

*Fotografia di Silvia Zinno

 

 

Annick Emdin

Annick Emdin

Annick Emdin, nata a Pisa il 14 Dicembre 1991, è laureata in Discipline dello Spettacolo, drammaturga e regista teatrale (‘Matrioska’ -2011, ‘Bambole Usate’ 2012, 'Medea' 2014), autrice di racconti per la collana Demian (Il Foglio Letterario) e del romanzo ‘Lividi’ edito da Edizioni Anordest.
Annick Emdin

Latest posts by Annick Emdin (see all)

Lascia un commento!

Annick Emdin

Annick Emdin

Annick Emdin, nata a Pisa il 14 Dicembre 1991, è laureata in Discipline dello Spettacolo, drammaturga e regista teatrale (‘Matrioska’ -2011, ‘Bambole Usate’ 2012, 'Medea' 2014), autrice di racconti per la collana Demian (Il Foglio Letterario) e del romanzo ‘Lividi’ edito da Edizioni Anordest.

Ti è piaciuto? Lascia un commento!

error: Content is protected !!